Crea sito



ProfWord

Lettera X

16 definizioni


X.200: standard CCITT utilizzato nelle comunicazioni tra computer e computer, documenta il settimo livello del modello ISO/OSI.

X.21: standard CCITT che definisce un protocollo impiegato in una rete a commutazione di circuito.

X.25: standard CCITT che descrive le connessioni elettriche, il protocollo di trasmissione, il rilevamento e la correzioni di errori nel caso di connessione tra un terminale e una rete a commutazione di pacchetto pubblica.

X.25 gateway: vedi X.75.

X.28: standard CCITT che definisce l'interfaccia tra DTE/DCE (data terminal equipment/data communications equipment) per accedere a PAS (assemblatore/deassemblatore di pacchetti) in una rete pubblica nazionale.

X.29: standard CCITT utilizzato per lo scambio di informazioni di controllo tra un PAD (assemblatore/deassemblatore di pacchetti) e un DTE (data terminal equipment) con modalità pacchetto e per dati utenti.

X.400: standard CCITT uscito per la prima volta nel 1984 e successivamente sviluppato dall'OSI per i sistemi di distribuzione di posta elettronica internazionale pubblica e privata, definisce il trasferimento dei messaggi attraverso la rete o tra due o più reti eterogenee connesse.

X.500: standard raccomandato dal CCITT e dall'OSI utilizzato per localizzare gli utenti di posta elettronica. Viene utilizzato con i servizi di posta elettronica di X.400 e X.500.

X.75: standard CCITT che definisce le procedure che vengono utilizzate per connettere due reti a commutazione di pacchetto separate.

xDsl (x Digital Subscriber Loop): termine generico che raggruppa l'insieme di tecniche trasmissive che consentono di fornire servizi a larga banda in area d'utente utilizzando, come mezzi trasmissivi, i doppini in rame già installati (es. Adsl, Vdsl, ecc.).

XHTML (Extensible HyperText Markup Language): non è nient’altro che la riformulazione dell’HTML come linguaggio XML; infatti - dopo l’HTML 4.01 - non ci saranno più nuove versione dell’HTML, perchè l’HTML si è evoluto in XHTML.

XML (eXtented Markup Language): è un’estensione del linguaggio HTML; si tratta, infatti, di un meta-linguaggio per l'interscambio dei dati tra piattaforme diverse che consente di soddisfare esigenze specifiche e diverse superando i limiti dell’HTML (quindi ne derivano ad es. il WML, l'SVG e l'XHTML); assomiglia ad un documento html (in quanto utilizza i tag) ma non dice niente su come il file debba essere visualizzato, non rappresenta per forza un documento da pubblicare sul web (pi` che altro è un metodo per separare il contenuto di un documento dalla sua presentazione) e, infine, ha regole diverse (più severe) per l'uso dei tag.

X Modem: uno dei primi protocolli di trasferimento file mediante modem, sviluppato negli anni '70, e che oggi non viene più utilizzato.

Xrml (Exstensible Rights Markup Language): serve a specificare, tramite opportuni tag inseriti in tutto il documento, quali diritti sono stati concessi ad un utente; sviluppato per gestire il problema dei diritti digitali soprattutto in merito agli e-book.

X Server: processo che controllo un monitor a bitmap in un sistema X Window che esegue operazioni su richiesta delle applicazioni client.

X Terminal: terminale intelligente che opera come un X server direttamente connesso ad Ethernet.