Crea sito



ProfWord

Lettera P

70 definizioni


P2P (Peer to Peer): connessione punto a punto attraverso un server centrale o una connessione diretta; questo tipo di tecnologia è molto usata dai vari Napster, Kazaa, Gnutella, ecc. per lo scambio di file mp3, divx, ecc.

Pacchetto (packet): rappresenta un blocco di dati (quindi ` un'unità di misura)che viene inoltrato sulla rete per raggiungere la destinazione opportuna, il pacchetto che viene spedito, contiene alcune informazioni importanti come il mittente, il destinatario e informazioni per controllare eventuali errori dovuti alla trasmissione.

Page View (pagina visitata): la richiesta di accesso ad una pagina del sito da parte di un utente; le proposte pubblicitarie sono generalmente basate su volumi correnti e proiezioni future; nelle stime devono essere conteggiate esclusivamente le page views iniziali e non quelle in cache (in memoria).

Pagina web: documento in formato HTML che in genere può contenere testo, grafica e collegamenti ipertestuali; ogni pagina permette di passare ad altre pagine o ad altre informazioni digitali, creando così un percorso personalizzato di ricerca.

Pal (Phase Alternation Line, linee a fase alternata): standard televisivo a colori, compatibile con ricezione in B/N, costituito da 625 linee per quadro e 25 quadri per secondo. Adottato dall'Italia e dai Paesi dell'UE ad eccezione della Francia.

Pannello di controllo: particolare finestra di Windows che permette di configurae tutte le impostazioni del personal computer.

Pantone: sistema di identificazione del colore ideato dalla Letraset, conosciuto anche come PMS (Pantone Matching System, sistema di corrispondenza Pantone); nella stampa, contrassegna i colori con dei numeri invece che con le percentuali dei componenti basi come nel CMYK; è composto da un catalogo di campioni in cui a ciascuno dei 500 colori presentati è assegnato un numero.

Pap (Password Authentication Protocol): protocollo utilizzato per codificare la password dell'ISP prima di effettuare l'invio di un messaggio.

Partizione: una o più sezioni di un disco, che diventano unità logiche separate contraddistinte ognuna da una lettera diversa.

Password: è un metodo di sicurezza che, mediante una stringa di caratteri, permette di identificare un utente specifico. Generalmente le password sono formate da una sequenza di lettere e numeri; digitando correttamente questi caratteri, si può avere accesso al computer o alla rete.

Path: la specifica completa della posizione di una directory o di un file nel file system. II def.: la rappresentazione di un bordo che circonda un oggetto, allo scopo di identificare una selezione; in altre parole mostra dove un effetto sarà applicato e può costituire una guida per il posizioamento del testo.

Pc (Personal Computer): quel "coso" che stai usando adesso e che, mi sembra di capire, non conosci poi così bene.

Pci Peripheral Component Interconnect): slot generalmente di colore bianco, per collegare schede audio, controller SCSI, modem interni; sulle schede madri di tipo ATX trovano posto 4-5 slot PCI.

Pcmcia (Personal Computer Memory Card International Association): standard di espansione adottato dai computer portatili; esistono schede PCMCIA grandi quanto una carta di credito, che permettono di collegare il portatile ad internet o alle lan.

Pda (Personal Digital Assistant): agenda elettronica evoluta in grado di usare programmi e giochi e scambiare dati con un computer desktop.

Pdf (PrintedDocuenti Format, formato per documenti stampati): indica un formato di file che riproduce con notevole precisione il contenuto di una pagina stampata; i file pdf sono oramai la modalità preferita per diffondere i contenuti editoriali via Internet o su cd/dvd, in quanto la stampa e la visualizzazione di un file di questo tipo rimangono comunque molto fedeli all'originale, qualunque sia il computer su cui vengono utilizzati.

Percorso: indica esattamente dove un file o una cartella sono salvati; ad es. windows salva i propri dati sul disco rigido C: nella cartella windows, il percorso per questa cartella è quindi C:\windows.

Periferica: qualsiasi componente collegato ad un computer tramite uno dei suoi connettori (mouse, scanner, videocamera ecc.).

Pgp (Pretty Good Privacy): rappresenta un programma freeware di crittografia a due chiavi, di cui una pubblica e l'altra privata, ed è utilizzato per codificare i messaggi di posta elettronica; ne è autore Phil Zimmermann, studente universitario americano, che ha reso disponibile il suo software via Internet, da qui è scaturito un processo penale a suo carico, a causa delle leggi USA che limitano al minimo la distribuzione di tecniche di crittografia paragonandola all'esportazione di armi(il caso ha sollevato reazioni in tutto il mondo in merito alla sicurezza di Internet).

Php: potente linguaggio di programmazione (difficile da usare) per creare pagine web dinamiche, in grado di autocostruirsi in base alle richieste del visitatore, infatti viene utilizzato per forum, pagine personalizzabili, gestione utenti, database ecc..

Phishing: tecnica di frode informatica, non di forma virale, che si basa su spamming, ingegneria sociale e cattive intenzioni; l'"attacco" inizia solitamente con la ricezione di un'email, perfettamente in stile bancario, con la richiesta di carte di credito , password e dati personali; per essere più credibile, l'email rimanda ad un sito-esca creato a perfetta somiglianza di quello bancario originale; non essendo un attacco virale l'unica vera difesa consiste nel porre molta attenzione ai contenuti e ricordarsi che banche, isttuti di credito e simili non richiedono mai per posta informazioni personali.

Pictbridge: tecnologia che consente di stampare foto senza passare per il pc e si basa su un collegamento diretto (usb o wireless) tra stampante e fotocamera, anche di marche differenti.

Pine: programma di posta elettronica per sistemi che utilizzano il sistema operativo unix, ne esistono anche versioni per PC.



Ping (Packet INternet Groper): è un servizio che permette di controllare che ci sia comunicazione fra due punti della rete (a es. verificare se un sito è attivo o down), la verifica viene fatta inviando un pacchetto diagnostico a un nodo specifico della rete, quando tale pacchetto raggiungerà la destinazione, il nodo relativo dovrà riconoscere il pacchetto ricevuto e risponde (con un pong), restituendo anche il tempo che il pacchetto ha impiegato per raggiungere il nodo.

Pingabile: rappresenta un host collegato alla rete che risponde al PING cioè alla verifica che viene implementata.

Pipeline: elaborazione di nuovi dati senza attendere che quelli inviati precedentemente termino le loro operazioni, con tale sistema le cpu o i processori della scheda grafica, possono ricevere dati mentre ne elaborano altri, migliorando l'efficienza del sistema.

Pixel: unità elementare corrispondente a un punto luminoso; termine usato quando ci si riferisce a immagini presentate in forma digitale; all'interno del pixel, non può variare né la luminosità né il colore; in pratica se ti avvicini al video vedi tanti piccoli puntini bene quelli sono i pixels, più ce ne sono e migliore è l'immagine.

Pkzip (o pkunzip): è sicuramente il programma di compressione in ambiente dos/win più diffuso al mondo, consente di ridurre sensibilmente le dimensioni di un file (cambiandone il formato in zip) facendo in modo che occupi meno spazio, senza che vada perso il suo contenuto informativo; la compressione dei file ha favorito in modo sensibile la loro diffusione via Internet (per scaricare un intero programma di decine di Mb si impiega molto di più rispetto al tempo impiegato per downloadare un archivio compresso che occupa in media il 40% di spazio in meno); l'operazione di decompressione di un file ZIP è legata al programma pkunzip.

Plasma: particolare tipologia di schermi nei quali una miscela di gas nobili (xeno e neon) viene "eccitata" da una scarica elettrica e portata ad un particoare stato fisico detto, appunto, "plasma", in modo da generare una radiazione luminosa, emettendo raggi ultravioletti (invisibili all'occhio umano), che vengono assorbiti dai fosfori che ricoprono le celle del pannello al plasma e quindi trasformati in luce colorata (a seconda del colore della cella) per creare l'immagine.

Play-list (sequenza di brani): elenco di titoli (audio e/o video) raccolti in una cartella per essere riprodotti; si possono creare sequenze in base a diversi criteri, in mdoo da non dover cercare ogni volta lo stesso gruppo di canzoni da ascoltare; il file di una play-list occupa poco spazio in quanto si tratta di un semplice collegamento ai file e non di copie di file musicali o video.

Plug&Play: teconologia che permette al sistema operativo di interagire in modo più semplice con i dispositivi hardware installati nel pc (tutti gli windows, dal 95 in poi, supportano questo standard); per i dispositivi esterni questo significa che la periferica funziona già nel momento in cui viene collegata, che la connessione può venire a caldo e che il sistema è in grado di allocare automaticamente le risorse; per i dispositivi interni la specifica prevede che la configurazione degli indirizzi I/O di base viene fatta dal sistema e non dall'utente.

Plug in: programmi ausiliari che, abbinati ad un programma principale di base, consentono di ampliarne le funzioni, famosi quelli per i browser che ad es. hanno funzioni come la riproduzione di audio e la visualizzazione di video in diretta.

Png: formato grafico ideato da Microsoft che avrebbe dovuto sostituire il gormato GIF; teoricamente è molto più versatile dato che gestisce e comprime meglio i colori, ma la compressione finale risulta più leggera con le gif.

Polimeri di litio: tipo di batteria ricaricabile molto leggera, con alte prestazioni e con elevati tempi di ricarica.

Pollice: unità di misura usata spessissimo, 1 pollice = 2.4 centimetri.

Policy: uno dei fondamentali a garanzia di un buon livello di sicurezza dei sistemi informativi è quello di redigere chiare e funzionali policy; siccome quello della sicurezza è un campo ampio e molto variabile, un documento contenente le policy può servire a mantenere un minimo ma constante livello di attenzione.

Ponticello: Coppia di piccolo piedini metallici residenti su una scheda elettronica. Si tratta in realtà di un interruttore e può assumere le posizioni "ON" e "OFF" a seconda che sia aperto o chiuso.

Pop (Post Office Protocol): rappresenta un sistema di memorizzazione della posta elettronica su di un server; la versione più recente è la 3.
II def. (Point of Presence, ovvero punto di presenza): è un punto fisico di accesso locale alla rete, viene gestito di un provider di servizi Internet (ISP).

Pop-up (dall'inglese to pop up, ovvero comparire, sorgere): si chiamano così quelle finestrelle che si aprono partendo da un'altro sito; l'apertura può essere automatica o conseguente ad un nostro click su un link o un pulsante; spesso utilizzati per ospitare pubblicità, possono essere bloccati con dei programmini appositi o con le ultime versioni dei browser.

Portabilità: la capacità di un sistema operativo (o di un tipo di file o simili) di funzionare su piattaforme diverse con un numero trascurabile di modifiche al codice, ovvero minori sono le modifiche da apportare più è portabile.

Portmap: servizio che serve a convertire i numeri dei programmi in numeri di porte dando di fatto una lista delle applicazioni attive.

Port Scan (o Port Probe): serie di dati inviati su internet per localizzare un pc o una rete e determinare se dispone di porte che accetteranno una connessione (fase inziale di un attacco).



Porta: sono dei canali attraverso i quali avviene la trasmissione input/output del sistema con l'ambiente esterno, in altre parole sono dei corridoi preferenziali, ognuno dei quali associato ad un'applicazione ben precisa e che fornisce possiblità di trasferimento dati con altre macchine; possono distinguersi in "fisiche" se per ambiente esterno si intende un qualche dispositivo fisico (ad es. le vecchie stampanti utilizzavano la porta lpt1, ora tutte le periferiche utilizzano la porta USB), o "non fisiche" se si considerano quelle che ci permettono il collegamento alla rete, in quest'ultimo caso sono tantissime, ognuna dedicata ad un particolare protocollo di comunicazione.
Le porte "non fisiche" note sono 1024 a sono associate a servizi di sistema, ecco una lista delle porte più importanti:
  • porta 7: associata la servizio echo e viene utilizzata principalmente dal servizio ping;
  • porta 11: associata al systat;
  • porta 15: associata al servizio netstat;
  • porta 19: associata al servizio chargen;
  • porta 21: associata al servizio ftp;
  • porta 23: associata al servizio smtp di posta elettronica;
  • porta 25: associata al servizio telnet;
  • porta 43: associata al servizio whois;
  • porta 53: associata al servizio domain;
  • porta 67: associata al servizio bootp attivo sulle workstation;
  • porta 69: associata al servizio tftp;
  • porta 79: può trasmettere informazioni sull'utente;
  • porta 80: associata al servizio http;
  • porta 111 e 135: associate ai servizi portmap e loc-serv;
  • porta 512: associata al servizio exec;
  • porta 513 e 514: porte di login e shell;
  • porta 520: associata al servizio rip del routing;
  • porta 543, 544, 750: associate ai servizi klogin,kshell e kerberos.


Porta parallela (detta Centronics): è utilizzata da anni per far comunicare il PC con le stampanti, più veloce rispetto alle seriali, ha 25 contatti ed è in grado di straferire e ricevere fino a 8bit al secondo (da qui il nome parallela); oramai ` stata sostituita dalle più veloci porte usb.

Porta seriale: le porte riconosciute da Windows come COM1 e COM2 sono le porte "seriali"; tutti i PC ne hanno almeno due, a cui sono collegabili le periferiche più lente.

Porta Vga: normalmente utilizzata per connettere la scheda video al monitor, sta per essere sostituita dalla nuova tecnlogia Dvi; in molti casi è utilizzata anche dai videoproiettori e televisori Lcd per lo stesso genere di collegamento.

Portale (detto anche Web Directory): è un punto di partenza dal quale iniziare la navigazione nel mare magnum del web e si rivela molto utile quando si hanno le idee confuse e non si sa da che parte iniziare la ricerca; si dicono verticali quelli che trattano di un argomento specifico (ad es. la cucina) od orizzontali quando si interessano un po' di tutto.

Portale aziendale (corporate portal): un sito intero che fornisce informazioni aziendali proprietarie ai collaboratori, così come l'accesso a siti selezionati (ad es. quello dei fornitori); il singolo utente o gruppo di utenti hanno la possibilità di personalizzare le pagine del portale ed è generalmente disponibile un motore di ricerca interno.

Portmap: servizio che serve per convertire i numeri dei programmi in numeri di porte dando di fatto una lista delle applicazioni attive (utilizza la porta 111).

Post (da cui posting, postare): messaggio lasciato da un utente su un blog o un newsgroup. II def. (Power on Self Test): la schermata che compare appena acceso il PC che riassume le caratteristiche fondamentali del sistema (ad es. RAM, HD, CPU).

Posta elettronica: è una delle attività più diffuse su Internet, gli utenti che sono collegati in rete, possono inviare un messaggio a uno o più persone che risultano anch'esse collegate ad Internet, un utente che riceve un messaggio, lo può leggere, stampare, cancellare o rispondere al mittente (vedi anche e-mail).

PostScript: linguaggio di descrizione della pagina, sviluppato da Adobe, con cui si codificano le pagine di un documento, contenenti testo formattato, grafica ed immagini in modo da poterle inviare ad un dispositivo compatibile per la stampa ad alta definizione e di qualità tipografica; il testo è visualizzato nel miglior modo possibile se formattato con font PostScript o TrueType, mentre la grafica è esaltata se registrata in file EPS e le immagini in formato TIFF.

Powerline: tecnologia che consente la trasmissione di flussi numerici (dati) utilizzando le esistenti linee di distribuzione dell'energia elettrica; per ampliare la propria rete servono due adattatori (almeno), uno da collegare al router ed uno al pc o ad un access-point per estendere la rete wi-fi; per la sicurezza/privacy i dati corrono all'interno della propria rete, non andando oltre il contatore.

PowerToys: programmi aggiuntivi messi a disposizione (gratuitamente) da Microsoft, solitamente dopo l'uscita di un nuovo sistema operativo; non sono indispensabili, ma integrano e aggiungono nuove e utili funzionalità a windows.

Ppm (pagine per minuto): indica la velocità massima raggiunta nella stampa di un documento.

Ppp (Point to Point Protocol): è un protocollo che permette a TCP/IP di funzionare su connessioni di linea seriale; PPP e SLIP, rappresentano i protocolli più comuni per supportare connessioni telefoniche a Internet.

Pppoe (Point to Point Protocol Over Ethernet): modo usato da un pc per comunicare con un modem a banda larga, in modo da unire due standard oramai accettati (il PPP ed Ethernet); il sistema permette al router di sconnettersi dal servizio richiesto quando non c'è una richiesta da parte del nostro client; il vantaggio principale è per il provider, ma comunque si aumenta la sicurezza personale da attacchi.

Preferiti: sono i bookmark in Internet Explorer.

Prefetch: cartella di windows (di solito è C:\Windows\Prefetch\) che contiene dei file che vengono automaticamente ricreati dal sistema operativo, può essere ripulita senza problemi per guadagnarne in spazio e velocità di funzionamento.

Privacy: quando si richiedono dati personali ai visitatori di un sito si sta violando la loro privacy o riservatezza, per questo motivo è necessario rispettare le normativa in vigore (675) affinchè venga mantenuta la trasparenza sull'utilizzo dei dati ottenuti.

Processore: rappresenta l'unità centrale di elaborazione del pc; si compone di milioni di piccoli circuiti elettrici utilizzati per il calcolo all'interno del pc; la sua velocità (clock) si misura in megahertz (Mhz oppure in Ghz, gigahertz che corrisponde a 1000 Mhz) (vedi anche cpu).

Process Outsourcer: operatori b2b internet-based che puntano a gestire, per conto dell’azienda cliente (quindi in outsourcing), alcune attività relative agli acquisti utilizzando la tecnologia come strumento di supporto; le attività su cui questi operatori si focalizzano sono quelle particolarmente onerose dal punto di vista gestionale (ad es. l’acquisto di beni indiretti) e quelle ad elevato contenuto professionale (ad esempio lo strategic sourcing).

Profilo utente: all'interno di questa variabile vengono salvati i dati di riconoscimento dell'utilizzatore del persoal computer quali la passwor che l'utente usa per avviare la sessioen di lavoro, lo sfondo del desktop, il font dei caratteri, i suono di sistema e, persino, le icone presenti sul deskto; ogni utente dispone di proprie informazioni che, normalmente, non possono essere viste dagli altri a meno che questi non abbiano privilegi da amministratore.

Program manager: vedi gestione risorse.

Proprietario: tipica licenza commerciale che impedisce sia la copia che la ridistribuzione del software, consentito è solo l'uso personale dello stesso software per il quale si è pagato l'acquisto di una copia.

Protocollo: insieme di regole e convenzioni seguite sia nel trasferimento che nella ricezione dei dati fra due computer, in particolare definisce il formato, la sincronizzazione, la sequenza e il controllo degli errori usati sulla rete, in altre parole un linguaggio attraverso il quale due computer possono intendersi e trasferire dati tra loro.

Provider: azienda che fornisce l’accesso ad Internet, mediante il pagamento di un abbonamento o gratuitamente; possono essere di due tipi: gli Internet Service Provider (ISP) che offrono i loro servizi agli utenti finali (altre aziende o privati cittadini) e i National Service Provider (NSP) che hanno come clienti gli ISP.

Proxy: server concettualmente simile ad uno step intermedio fra il client ed il server remoto, quando viene utilizzato non si ha il passaggio diretto delle informazioni fra questi ultimi, ma è il proxy a gestire la comunicazione fra i due; ad es. un web proxy riceve la richiesta di un url da parte di un client, verifica nella sua cache se ha già il contenuto, altrimenti inoltra la richiesta per conto del client iniziale; doppia conseguenza: il proxy da una parte riduce il traffico in rete (catching) aumentando la velocità di connessione nel caso la chache interna già abbia i dati richiesti e "protegge" (quindi sicurezza) sia l'ip dell'utente in quanto nei log del server web viene registrato l'ip del proxy e non quello del client (occhio, ciò non significa che si è anonimi al 100% !!) sia isolando client e server dal traffico indesiderato; la funzione principale di un proxy è quella di effettuare relay e caching delle richieste provenienti dai vari client in entrambe le direzioni ovvero:
  • forward proxy: quel proxy che fa da relay per un client della LAN interna ed esegue il caching delle pagine richieste, limitando così la banda uscente ed aumentando la velocità di trasferimento
  • reverse proxy: proxy che esegue il relay di un client esterno verso un server interno, riducendo cosi il carico sul server, soprattutto quando deve generare pagine dinamiche


Pstn (Pubblic Switched Telephone Network): la nostra voce viaggia via telefono in formato numerico insieme a dati e quando arriva a destinazione viene convertita in analogico per essere utilizzata da un normale telefono, è nella centrale urbana che i segnali numerici sono convertiti in analogico e viceversa ed è qui che sono collocati i selettori di linea PSTN; non esiste quindi una rete analogica, ma una rete completamente numerica con accesso a commutazione digitale e segnali voce fonia analogica; nell’accesso analogico possono passare, tramite i modem telefonici, i segnali digitali.