Crea sito



ProfWord

Lettera C

124 definizioni


Cabinet (detto anche "case" o "chassis"): in sostanta la scatola che racchiude il pc; è costituito da un telaio in cui vanno alloggiati i componenti per assemblare il pc.

Cablare: realizzare infrastrutture tecnologiche (posa di cavi, reti locali, etc.) che consentono la fornitura diffusa di servizi a larga banda; in pratica, se l'area dove si vive non è stata "cablata", non ci può arrivare l'adsl.

Cache: un'area di memoria del computer in cui sono memorizzati temporaneamente dei dati precedentemente utilizzati, quando un'applicazione richiede informazioni, controlla prima l'area cache per vedere se quei dati sono già disponibili e in caso positivo li preleva velocizzando il caricamento; in Internet la cache è utilizzata da un browser per accedere a pagine WEB già viste (ogni tanto è bene ripulirla).

Campionamento audio: i suoni ed il parlato devono essere trasformati in sequenze numeriche per poterli memorizzare sui CD, la conversione analogica in digitale è tanto più fedele all'originale quanto maggiore è la sequenza di bit utilizzata per seguire (campionare) l'onda acustica; per il parlato, è sufficiente una campionatura a 8 bit e 16.000 Hz; per la musica è ottimale 16 bit e 44.000 Hz.

Canale (o channel): il cammino di connessione su cui viaggiano le informazioni da un dispositivo di invio ad uno di ricezione. II def. (termine Irc): indicano le varie stanze (o channel appunto) in cui ci sono un tot di utenti connessi in determinato momento (NdW. è più facile a capirlo che a spiegarlo) ad es. #sogni indica un canale irc; un canale è aperto ed esiste nel momento in cui qualcuno vi è dentro, se il canale perde tutti i suoi utenti, perde anche tutte le sue impostazioni e muore (per questo si usano i bot); sono diretti dagli operatori.

Capacità formattata: la capacita di memorizzazione realmente disponibile in un dispositivo di massa, è la differenza dell'intera capacità meno la dimensione occupata dai dati utilizzati nel formattare i settori.

Capacitivo: tipologia di schermo touchscreen (evoluzione della tecnologia resistiva), montata sui recenti dispositivi mobili (quali smartphone e tablet), caratterizzata da una modalità di input detta "a sfioramento" molto sensibile e solitamente multitouch; tecnicamente la superficie di vetro touch ` posizionata al di sopra di nano-elettrodi trasparenti che formano un campo elettrico che varia a seconda del tap sullo schermo, la misurazioni di queste variazioni del campo permette al dispositivo di individuare la posizione di un dito (o di due); per queste sue caratteristiche non riconosce pennini o altri metodi di tocco che non siano le dita (insomma, niente guanti).

Caps (Computer Animated Production System): tecnica sviluppata da PIXAR-Walt Disney per la colorazione elettronica dei cartoons, impiegata la prima volta per La Sirenetta.

Car/sec: il numero di caratteri o byte trasmessi in un secondo nel corso di una trasmissione, in genere è la misura di velocità di stampa o dei terminali seriali.

Carattere (character): rappresentazione codificata in numerazione binaria di una lettera, di un numero o di un'altro simbolo.

Carattere di controllo: carattere, di solito non stampabile, che esegue una operazione specifica su un terminale, una stampante o una linea di comunicazione (ad es. ritorno carrello, line feed, bell, escape).

Carattere Jolly: carattere speciale che può essere utilizzato all'interno di una parola come segnaposto per una o più lettere.

Carbonized: processo col quale i programmatori MAC convertono i software per farli girare nativamente su sistemi operativi Mac OS X.

Carding: con questo termine si intende l'utilizzo illecito di numeri di carte di credito acquisiti in modo illegittimo.

Carrello elettronico: metodo di acquisto online che permette di selezionare più articoli e di metterli nel carrello finchè non abbiamo finito la spesa, alla fine dei nostri acquisti si passa "alla cassa", che in questo caso è un form che ci permette di inoltrare direttamente le ordinazioni; il pagamento di quanto ordinato avviene solitamente tramite Carta di credito.

Carrier: fornitore di servizi di telecomunicazione che possiede centrali di commutazione di rete.

Cartella (detto anche "directory" o "folder"): elemento che teoricamente contiene i documenti (files) con funzione di catalogare i contenuti (come in un'enciclopedia) in modo da renderne pi&ugarve; facile l'accesso; il nome e il quantitativo di cartelle è deciso dall'utente.

Cartoon: personaggi di fumetti, disegni ed animazioni generalmente disegnati in modo da conferire una decisa caratterizzazione ed attrattiva (lo sapevi vero?).

Case: l'involucro esterno che ricopre l'hardware informatico di un pc, come l'harddisk, il lettore cd/dvd, ecc..

Casella di ricerca: casella vuota (o box) dove è possibile inserire caratteri per una ricerca (per intenderci quella dove si inserisce la parola chiave nei motori di ricerca).

Cataloghi (web directories): strumenti di ricerca d’informazioni su Internet, il database di un catalogo è formato da migliaia di indirizzi di siti ordinati in categorie e sottocategorie e le ricerche possono effettuarsi seguendo un percorso attraverso le diverse categorie sino a trovare le informazioni oppure utilizzando delle parole chiave.

Cavallo di Troia (detto anche Trojan o troiano): un programma pericoloso, che si traveste in modo da apparire innocuo, in genere prende la forma di un allegato di posta o di un download da aprire ed eseguire; questo tipo di virus viene usato dai rompiballe per aprire un computer alle sue intrusioni e quindi controllarlo in remoto.

Cavo coassiale: cavo ad alta velocità di trasmissione usato nelle telecomunicazioni per reti di comunicazioni a banda base o a banda larga e per i cavi televisivi poiché, in genere, non favorisce interferenze esterne e consente alti tassi di trasmissione su lunghe distanze.

Cavo drop: cavo utilizzato nel Thick Ethernet per la connessione di un dispositivo a un'unità di accesso multistazione, la lunghezza massima del cavo è di 50 metri.

Cavo in fibra ottica: usato nelle nuove tecnologie di trasmissione, invia impulsi di luce lungo fibre ottiche sottili, i segnali luminosi introdotti ad un estremo del cavo vengono riflessi dal rivestimento del cavo stesso e quindi condotti.



Cavo modem: si tratta di un cavo speciale che serve a collegare due computer per comunicare senza la necessità di un modem.

Cavo piatto: cavo composto da 40 fili incollati tra di loro di cui il primo assume colorazione diversa (ROSSO) dagli altri (GRIGIO); di solito usato per il collegamento interno dei supporti di memoria (come hard disk e floppy).

Cavo schermato: cavo protetto, attraverso schermature di metallo e una guaina di plastica o PVC, contro interferenze radio (RFI) o elettromagnetiche.

cc (copia carbone, carbon copy): termine derivante dal vecchio metodo di copiare una lettera grazie alla carta carbone e mutuato nel moderno uso della posta elettronica per inviare una copia del messaggio ad una o più persone diverse dal destinatario principale senza appesantire inutilmente il server di invio (e quindi il tempo ed i costi).

ccn (copia carbone nascosta, o blind carbon copy (bcc): come la cc, ma con la funzionalità di nascondere i destinatari agli occhi degli altri destinatari (da usarsi per motivi di giusta riservatezza ed evitare il proliferare dello spam).

CCITT (Comitato Consultivo Internazionale Telefonico e Telegrafico): organizzazione, con sede a Ginevra, che sviluppa standard mondiali sulle comunicazioni dei dati. Le raccomandazioni sono pubblicate ogni quattro anni.

CDDB: è un database su internet, che comprende virtualmente tutti i cd immessi da sempre sul mercato, contenendo per ognuno di essi infomazioni dettagliate su titolo, artista, numero e lunghezza delle tracce; i programmi musicali in genere hanno questa funzione di interrogazione del suddetto database.

CDMA (Code Division Multiple Access): usata principalmente negli USA ed in Giappone, si basa sulla tecnologia di spettro radio originariamente usata durante la II Guerra Mondiale e resa pubblica dai militari nel 1982.

Cd (Compact Disk): inizialmente sviluppato come supporto per incisioni musicali, si è imposto come supporto per programmi e dati utilizzati per i computer; i cd audio sono incisi con tre modalità: AAD (Analogic Analogic Digital)= la sorgente è analogica (il vecchio disco di vinile) il master è analogico, l'incisione è digitale; ADD = la sorgente è analogica, il master e l'incisione sono digitali; DDD = il master viene inciso dal vivo o in studio.

Cd-R (Cd-Rom, Compact Disc Read Only Memory): è un disco letto da un raggio laser che consente di immagazzinare immagini, audio, video ecc... fino a 600, 650, 700 o 800 MB (non compatibili con tutti i lettori); i mini CD-R hanno un diametro di 8cm e contengono circa 210 MB.

Cd-rom di ripristino: cd che aiuta a ripristinare windows nel caso ci siano dei problemi; di solito fornito con i computer completi che hanno windows preinstallato.

Cd-RW (Compact Disc ReWritable): simili ai CD-R ma riscrivibili centinaia di volte.

Cella: area della rete di comunicazione cellulare, ha forma esagonale ed al suo interno si trova una stazione radio base che riceve e trasmette le informazioni ai telefoni; le stazioni sono collegate tra loro mediante cavi in fibra ottica molto veloci e ponti radio. II def. (nei fogli di calcolo come Excel o Calc): ogni tabella è divisa in colonne ed in righe, che formano tanti rettangoli (le celle, appunto) con un loro specifico nome (ad es. la cella "L8" si trova nella riga 8 e nella colonna A... un po' come a battaglia navale...).

Centro stella: modalità di dislocazione con un unico server centrale; tale forma organizzativa permette di evitare problemi - relativamente all'anagrafica e ad data base - per duplicazioni e ridondanze e permette di controllare il workflow delle richieste e dei dati.

Cern: il Cern di Ginevra, Svizzera, è praticamente il luogo di nascita dell'ormai popolarissimo World Wide Web, il servizio Internet più utilizzato nel mondo, questo laboratorio scientifico fondato nel 1954, conta oggi 20 stati membri all'interno della propria organizzazione.

Certificato digitale (ovvero Carta d'identità elettronica di un utente di Internet): utilizzato al fine di rendere sicure e riservate le transazioni commerciali e lo scambio di messaggi di posta elettronica; contiene i dati anagrafici dell’utente, un numero identificativo, una chiave pubblica di accesso (utilizzata per crittografare e decrittografare messaggi di posta elettronica) e la firma digitale rilasciata dalle cosiddette Autorità di Certificazione che hanno il compito di garantire l'effettivamente autenticità.

Cga (Color Graphics Array): vecchio standard grafico per pc ibm e compatibili introdotto nel 1981 che può rappresentere un massimo di 16 colori.

Cgi (Common Gateway Interface): consente l'interfacciamento del web server con altri software presenti sulla medesima macchina, in altre parole è l'intefaccia tra le pagine web e le procedure che elaborano i dati passati da tali pagine e forniscono in output dati in formato html.

Cgi (Computer Generated Imagery): immagini generate dal computer (v. rendering)



Cgi-bin: cartella presente nei vari spazi di hosting abilitata all'esecuzione di script Cgi.

Channel capacity: numero di messaggi distinti che possono essere convogliati da un canale materiale (cavo) o fisico (banda radio).

Chat: comunicazione sincrona testuale tra più utenti collegati in rete, di solito in modalità testo; l'uso classico è di fare 4 chiacchiere con gli amici, ma sono usate anche da molti siti professionali per dare assistenza al cliente.

Checksum: numero che identifica un file in base alle sue caratteristiche, qualsiasi modifica al file cambia il numero di checksum; può essere usato per capire se un virus ha infettato un file, visto che la modifica fatta dal virus cambia il checksum del file.

Chiamata ad impulsi (Pulse dialing): vecchio metodo usato quando i telefoni avevano il disco selettore.

Chiamata automatica: è la caratteristica che consente al modem di aprire una linea telefonica per una nuova chiamata, avviene con l'invio di serie di impulsi o di suoni che rappresentano il numero memorizzato da chiamare.

Chiamata di procedura remota (abbreviata con la sigla RPC): è un insieme di procedure per implementare l'architettura client/server nella programmazione distribuita, in pratica descrive come un'applicazione lancia un processo su un'altro nodo della rete o recupera i dati elaborati.

Chiave di codifica: è un numero segreto e unico per la codifica e la protezione dei dati.

Chiave asimmetrica: strumnto di crittografia costituito da due parti distinte, una chiave pubblica (di libera distribuzione) e una chiave privata (da conservare in modo sicuro); si dice "asimmetrica" in quanto è realizzata in modo che la chiave privata non possa essere ricostruita (almeno non semplicemente) basandosi su quanto riportato in quella pubblica.

Chiave di crittografia: strumento utilizzato per rendere i prori dati illeggibili a chi non è autorizzato a fruirne; tale sistema viene utilizzato anche per la firma digitale.

Chiave privata: l'elemento personale di una coppia di chiavi asimmetriche (quelle che vengono utilizzate ad es. per le applicazioni di firma elettronica); consente di apporre ad un documento la propria "firma digitale" crittandolo oppure, al contrario, de-crittandoo; affinché il sistema funzioni correttamente, questa chiave deve essere necessariamente mantenuta segreta

Chiave pubblica: complemento della chiave privata che deve ssere utilizzata per il riconoscimento pubblico (quindi non deve essere tenuta segreta).

Chiocciola (in inglese at, ovvero @): è il simbolo @ utilizzato negli indirizzi di posta elettronica per separare l'identificativo dell'utente dal nome del dominio del computer.

Chip: piastrina di silicio su cui sono stampati i componenti attivi e passivi che costituiscono i circuiti integrati.

Chipset: gruppo di chip (ovvero insieme di circuiti integrati) installati sulla scheda madre e preposti ad una speigfica funzione, come gestire le funzioni basilari del pc (la comunicazione tra CPU e RAM, il funzionamento e il numero delle porte AGP e PCI, il mantenimento del bios); scegliere una scheda madre con un Chipset di ultima generazione significa assicurarsi la piena compatibilità con le CPU e le periferiche più recenti.

Cisc: l'opposto di RISC, cioè è il termine con il quale si indica il tipo di progettazione dei computer caratterizzati da CPU capaci di interpretare comandi potenti (praticamente quasi tutti i personal computer hanno processori di tipo cisc).

Class 1/EIA-578: standard usato dai fax modem per spedire e ricevere fax, l'elaborazione del fax da inviare viene gestita dal software del fax, quindi dal processore del computer.

Class 2/EIA-592: standard usato dai fax modem per spedire e ricevere fax, l'elaborazione del fax da inviare viene gestita direttamente dal fax, quindi senza pesare sul computer.

Clay tone value spectrum: massimo numero di tonalità di grigio (256 dal bianco al nero) che può avere un'immagine

Click: quando si preme col ditino su un tasto del mouse.

Client: è un dispositivo o una applicazione che fa uso di servizi offerti da un server, di solito il client ha un solo utente, mentre il server è condiviso da più utenti; tanto per capirci, in una rete il client (ad es. il pc di casa) usa (quindi ricevere, inviare e processare) i dati offerti dal computer server di rete oppure può essere un'applicazione per singolo utente che non consente la condivisione con gli altri utenti della rete. II def. (termine Irc): il più classico e conosciuto Denial Of Service di IRC, purtroppo è compreso in moltissimi script e colpisce con una schermata blu gli utenti di win95 senza firewall, in genere con una disconnessione dal server IRC utenti di windows9x senza firewall.

Client/server: metodologia che consente la gestione di servizi secondo la quale un processo o un gruppo di processi (oppure un computer) detto server, accede direttamente alle risorse, mentre altri processi (oppure computer) detti client si contendono queste risorse in modo concorrente inviando le richieste al server.

Clipart: piccole immagini che possono essere utilizzate per le illustrazioni nei testi; in molti programmi di stampa, fotoritocco e per l'ufficio (come Word) è fornita una selezione di queste immagini.

Clone (termine Irc): si tratta di una copia di un utente, ovvero una persona che si collega con due differenti nickname, utilizzando due diversi server, ma lo stesso IP; nella maggior parte dei casi i cloni sono vietati, anche se clonarsi può essere molto utile nel caso in cui la rete Irc sia particolarmente intasata.

Cloud computing: precedentemente noto come web-based o, ancora, web 2.0, identifica un insieme di tecnologie (hardware e software) fruibili via web come services, con gli immediati vantaggi di assenza di manutenzione, abbattimento costi, immediatezza, niente da installare, ecc. basta una connessione internet... per provare le applicazioni vedi la raccolta cloud.

Cluster: è l'insieme di un certo numero di settori, precisamente la più piccola unità di allocazione di un hard disk usata dalla FAT per leggere o scrivere i dati (la FAT16 utilizza cluster da 16K, mentre la FAT32 cluster da soli 4K).

Clustering Service: collezione di software che gestiscono tutte le attività specifiche dei cluster, controlla gli aspetti delle operazioni dei cluster nei sistemi basati sugli stessi attraverso l'uso di sei componenti cooperanti.

Cmos: si tratta di un circuito che usa pochissima corrente elettrica e può essere alimentato on una piccola batteria, solitamente simile a quelle degli orogoli; viene usato per conservare la configurazione del computer anche quando manca l'alimentazione elettrica.

Cmyk (Cyan, Magenta, Yellow e blacK): sono i colori degli inchiostri usati generalmente dalle tipografie, che opportunamente combinati producono l'illusione di varie tonalità ed ombre; alcuni sistemi di stampa usano anche sei o più colori.

Codec (COder/DECoder): è un dispositivo di codifica che, nel trasmettitore, converte i segnali analogici come l'audio e le immagini, in sequenze digitali di bit adatte alla trasmissione usando la modulazione con codici a impulsi, mentre nel ricevente gli stessi segnali digitali sono riconvertiti in segnali analogici.

Codice del carattere: rappresenta uno specifico carattere alfanumerico o di controllo in un insieme di caratteri, come per esempio l'insieme ASCII.

Codice di controllo: è una sequenza di caratteri usata per il controllo hardware di stampanti, modem e video, è conosciuto anche come stringa di setup o sequenza di setup.

Codifica: sistema di traduzione per la rappresentazione di dati.

Collegamento: rappresentano una scorciatoia per accedere velocemente ai programmi (o documenti) presenti sul computer senza dover ogni volta cercare il file nei meandri dell'hard disk; in windows le relative icone si contraddistinguono da una freccetta posta nell'angolo inferiore sx.

Collegamento ipertestuale: vedi link.

Collegamento remoto: connessione a un computer geograficamente lontano, messa in atto per lo scambio di dati.

.com (si pronuncia "dot com"): suffisso dei domini internet per siti di natura commerciale (almeno questa era l'intenzione iniziale).

Commutazione di circuito: tipo di rete (come quella telefonica o dati Gsm) che implica una connessione fisica tra le stazioni che comunicano attraverso nodi intermedi; l'utente che effettua la telefonata si appropria di un intero canale di comunicazione, anche quando non vi è alcuna trasmissione, il circuito rimane a disposizione dei due interlocutori.

Commutazione di pacchetto: è un metodo di trasmissione simultaneo di diversi pacchetti di dati su un canale di comunicazione o una linea telefonica, consente di ottimizzare l'uso della linea in quanto i dati vengono trasmessi quando la rete è libera, arrivati a destinazione i pacchetti vengono riassemblati.

Compressione: tecnica che trasforma i dati per far sí che occupino meno spazio con evidente risparmio di risorse ed aumento della velocità di trasmissione; esempi di file compressi sono quelli con estensione zip - mp3 - jpeg ecc.

Comprimere: operazione che permette la compressione di un file.

Computer portatile: personal computer compatto e leggero che integra tutti i componenti di un comune pc; utilizza uno schermo piatto a cristalli liquidi, una tastiera inserita nello chassis, unità a disco, processori, memorie e schede di espansione miniaturizzate.

Configurazione: riguarda una serie di operazioni per l'impostazione generale di un'applicazione, di un sistema hardware o di una rete di computer, in genere tutte le informazioni vengono memorizzate in un file di configurazione caricato automaticamente al successivo avviamento del sistema.

Configurazione Wap: operazione che predispone l'apparecchio cellulare alla ricezione ed alla trasmissione di dati internet.

Congestione: a causa di un eccessivo traffico sulla rete, viene provocato un blocco dei messaggi per un certo periodo di tempo con conseguenza negativa sulle prestazioni della rete.

Connessione: nelle reti di computer, per poter accedere ai servizi offerti da altri sistemi di elaborazione collegati, occorre stabilire una connessione detta anche log in o log on; quasi sempre, questo accesso è controllato tramite l'inserimento di un numero identificativo e una password d'accesso.

Connettore a sezione dritta: connettore per cavi in fibra ottica (abbreviato ST), realizza e mantiene perfettamente l'allineamento degli estremi delle fibre ottiche connesse.

Connettore BNC: connettore per cavi coassiali con chiusura a mezzo giro usato nei cavi Thin Ethernet.

Consolle: terminale (video e tastiera) dedicato al controllo dell'attività dell'host o del server per gestire il sistema. In genere è la postazione di lavoro dell'amministratore della rete.

Controller: circuito elettrico che si occupa di conrollare il funzionamento ed il flusso di informazioni di dispositivi tipo hard disk, cd-rom Drive, porte seriali, dvd, masterizzatori ecc.

Convertitore di protocollo: sistema hardware e/o software che nelle connessioni di due reti dissimili effettua la conversione da un protocollo all'altro.

Cookie: file di testo (formato txt)che i siti internet sono in grado di inviare e richiedere ai browser; accedendo ad alcuni siti, viene inviato un file (cookie) che si colloca nella cache (porzione di memoria del browser) e raccoglie alcune informazioni del vostro computer, utilizzandole per identificare un utente, per mostrare un banner piuttosto che un altro o con funzioni di "carrello della spesa" tenendo traccia degli acquisti; tradizionalmente contengono informazioni che non ledono la privacy dell'utente (browser utilizzato, risoluzione video, sistema operativo), ma possono anche essere utilizzati da alcuni servizi web per raccogliere informazioni personali, violando quindi la privacy; in generale la maggior parte dei cookies rimane nel pc, per inviare i dati al server occorre utilizzare potenti linguaggi di programmazione; ogni browser dà la possibilità di gestire i cookie (cancellarli, bloccarli, chiedere l'approvazione dall'utente, ecc.).

Cooler: dispositivi progettati per garantire un corretto raffre4ddamento di periferiche come gli hard disk.

Coprocessore (coprocessor): un "processore" speciale dedicato ai calcoli matematici e integrato direttamente all'interno del processore principale.

Copyleft: esatto contrario di copyright in quanto è una licenza che rende l'utente libero di fare quante copie vuole e ridistribuirle senza però porre delle conseguenti restrizioni.

Correttore ortografico: strumento disponibile in molti programmi di videoscrittura che permette di controllare se sono state scritte parole sbagliate o frasi grammaticalmente scorrette; questo programmino trova e segnala gli errori, spesso proponendo una possibile correzione.

Cps (characters per second, caratteri al secondo): velocit&agrva; di trasferimento dati, generalmente stimata, fra i bps (bit per secondo) e la lunghezza del carattere; ad es. a 2400 bps, un carattere di 8 bit con uno start bit ed uno stop bit (per un totale di 10 bits per un carattere), sar` trasmesso ad una velocit` di circa 240 caratteri per secondo (cps).

Cpu (Central Processing Unit, unità centrale di elaborazione): è la parte più importante del computer; il termine CPU era nato per definire il computer centrale (quello con processore) di una rete, nel quale avvenivano le elaborazioni, per distinguerlo dai computer periferici (senza processore), nei pc (tutti dotati di processore!) contrassegna il processore principale.

Crack: programma che permette di bypassare uno schema di protezione; nel caso, ad es., miri a decrittare una password, le prova tutte (attacco massivo detto bruteforce) o solo alcune (attacco detto "a dizionario", pescando tra quelle più "deboli", come la data di nascita).

Crackare: sbloccare, è la procedura di sblocco di un programma a pagamento o shareware, per usare il software senza licenza d'uso.

Cracker: persone che violano sistemi di computer e reti, individuano le parole d'accesso dei siti Internet e dei programmi per computer o aggirano le protezioni in altri modi allo scopo di danneggiarli o trarne vantaggio (insomma una degenarazione degli hackers); se leggiamo su un giornale "hacker viola la rete Microsoft" molto probabilmente si tratta di un cracker.

Crash: inaspettata interruzione di una attività al computer dovuta ad errori software oppure a guasti hardware, in genere, per uscire dalla spiacevole situazione occorre riavviare il proprio sistema (tipico di windows!).

Crc (Cyclic Redundancy Check, controllo ciclico di ridondanza): tecnica usata per la rilevazione degli errori durante la trasmissione dati fra due modem, quello che trasmette, prima di inviare un blocco (frame) di dati, esegue una somma di controllo (checksum) ed inserisce il risultato della somma nel blocco stesso, quello ricevente esegue di nuovo la somma di controllo e se il risultato non è lo stesso chiede all'altro modem di ritrasmettere il blocco.

Crew: gruppo di persone che si organizza per lavorare insieme (ovviamente nel campo informatico). II def. (termine da Irc): molte delle irc crew sono di persone poco capaci che fanno solo ircwar.

Criptare: conversione dei dati, mediante un insieme di regole complesse (c.d. chiave) in un insieme di caratteri apparentemente privo di senso, che possono essere decifrati solo dal possessore della specifica chiave per la decriptazione.

Criptato: ovvero segreto, codice che dovrebbe permettere di essere letto solo da chi conosce la tecnica di decriptazione; usato per comunicazioni riservate, o per impedire che il messaggio originale venga modificato da persone non autorizzate.

Crittografia: codifica convenzionale segreta delle informazioni usata per precludere il tentativo di accesso non autorizzato; il procedimento opposto, detto decriptare, può essere effettuato da chi conosce il codice.

Cronologia: la storia dei siti visitati negli ultimi tempi (giorni, settimane, mesi), quando si naviga, il browser tiene traccia di quali pagine di visitino, in modo da poterci tornare con un semplice click a distanza di tempo; questo però implica anche che chiunque abbia accesso al nostro pc può sapere che siti abbiamo visitato....

Crt (Cathode-Ray Tube, tubo a raggi catodici): tipo di monitor che monta il tubo catodico, ovvero un tubo di vetro sotto vuoto la cui parte interna ` rivestita di materiale fotosensibile e quindi da una griglia piena di piccoli fori; un apparato elettronico (cannone), invia elettroni attraverso la griglia sul materiale fotosensibile che, reagendo, si illumina e produce le immagini.

Css (Cascading Style Sheets): tradotto in italiano viene "fogli di stile", ovvero dei file che stabiliscono le impostazioni base, quindi anche la formattazione del testo, per una o più pagine (un piccolo esempio ne farà capire l'importanza: abbiamo costruito un sito composto da 77 pagine, impostando come font di base il Garamond, utilizzando la stessa stringa di codice - Font della pagina - in tutte le pagine, un bel giorno vogliamo cambiare questa impostazione di base: che fare? ovviamente metterci di santa pazienza e cambiare pagina dopo pagina questa informazione…lungo eh?…se avessimo impostato un foglio di stile sarebbe bastato modificare all'interno di questo il comando per applicarlo contemporaneamente a tutte le pagine!

Ctcp (Client-to-client Protocol): un protocollo per semplici interazioni automatiche tra client su IRC.

Cts (Clear To Send, "linea libera"): segnale di controllo modem usato per notificare al computer che ha il controllo della linea di trasmissione.

Cursore: indicatore, per lo più di forma verticale, che segnala in quale punto del file si sta lavorando (insoma quella stanghetta che lampeggia nei file di testo).

Curva dei toni: strumento tipico dei programmi di fotoritocco che serve a migliorare il contrasto e le foto sbiadite.

Curva di Bezier: vettore lineare o curvo che unisce due punti (o nodi) in un programma di grafica; la curva viene registrata dal processore come un'espressione matematica cosicché possa essere modificata in qualsiasi momento senza usare troppa memoria.

Curve di Coons (dette anche come superfici di Coons): creano una superficie all'interno di 4 curve di contorno; per essere precisi nel piazzare i punti è raccomandabile abilitare gli snap a griglia quando viene usato questo strumento di lavoro; le curve di contorno possono in seguito essere modificate solo se l'intersezione tra le curve viene rispettata, le 4 curve di contorno devono sempre determinare uno spazio chiuso.

Cvs (Comma separated Values): estensione che identifica quei file utilizzati per lo scambio di dati tra database nei quali i vari campi sono separati da una virgola.

Cybernauta: utilizzatore di Internet, ovvero chi naviga sulla rete delle reti.

Cybersquatting: occupazione abusiva di un nome di dominio.

Cyberspace (ciberspazio): termine coniato dal filone letterario steampunk (in particolare dallo scrittore William Gibson nel suo libro Negromante) per definire l'insieme delle reti virtuali contenenti informazioni; attualmente il termine identifica l'intero insieme delle risorse disponibile attraverso la rete (in pratica per definire Internet), anche se concettualmente è una struttura molto più complessa, vasta ed elaborata.